Una Fetta Di Paradiso: Confettura D’Uva Nera

lunedì 16 settembre 2013

Confettura D’Uva Nera

Da che mi ricordo, da quando ero fidanzata con mio marito e negli anni avvenire, ho sempre mangiato con gusto la confettura d’uva di mia suocera, proprio mi leccavo le dita, come quando eravamo bambini, una leccornia d’altri tempi.

Mia nonna non la faceva mai, a volte, l’assaporavo dalla nonna di mia cugina che era solita farla, ma è un ricordo che mi porto dentro da anni, quindi quando mi fidanzai con mio marito e scoprì che mia suocera la preparava, ogni fine estate andavo in estasi perché sapevo che un vasetto mi sarebbe toccato, anche se non era così tutti gli anni.

Dovete sapere che la confettura d’uva qui da noi è oro nero, perché ha dietro ore e ore di lavoro e quando la si prepara, non so perché, se ne fa sempre troppo poca, quindi si diventa gelosi dei propri vasetti.

Comunque nel bene e nel male, se non era un vasetto assoluto almeno mi beccavo i dolcetti abruzzesi che si preparano con il ripieno di questa confettura, anche lì, però, centellinati.

Sono varie estati che chiedo a mia suocera come si faccia la confettura incriminata e sono anni che mi sento dire ‘metti un po’ d’uva, un po’ di zucchero et voilà’ ed io ‘se fosse “et voilà” perché non ne fai di più e/o non me la regali da secoli?’.

Quest’anno l’ho presa alla lontana, mi sono documentata, ho cercato sul web qualcosa che si avvicinasse a queste spiegazioni striminzite di mia suocera e ho trovato in questo sito abruzzese D’Oc – www.visitterredeitrabocchi.it – la ricetta perfetta preparata da una signora di San Salvo, un paesino abruzzese. Non me la sono fatta scappare. Ho prenotato ed acquistato l’uva dal contadino, zucchero alla mano e sotto a chi tocca.

La signora ha praticamente preparato confettura per un reggimento (e ha fatto bene!), ma io in vista della dieta e del non ‘buttar via niente’ volerò più basso con 1/3 della dose.


Ingredienti:

2.100 kg uva nera
1 kg mele
0.500 gr zucchero semolato

Procedimento:

Si lava bene l’uva e si staccano gli acini uno ad uno con l’accortezza di eliminare l’uva rancida o ammaccata.
Si inserisce in una pentola abbastanza capiente (per chi lo possiede un paiolo di rame è l’eccellenza).
Si lavano e si tagliano in 4 parti le mele, prive di torsolo e si aggiungono all’uva, 
si va in cottura, per 1 ora, su fuoco moderato.

Finita la cottura, si fa riposare e raffreddare il composto e quando è freddo con un passa verdure o un setaccio di quelli da pasticceria grandi, si setaccia il composto, eliminando i residui di buccia  e i semini dell’uva e la buccia delle mele .
Riprendiamo la pentola, e mettete a bollire il composto per un’ora, mescolando con pazienza e aggiungendo lo zucchero semolato.
Si fa cuocere finché il composto diventerà denso e dal colore brillante. Quando la confettura velerà il dorso del cucchiaio sarà pronta.
Si sterilizzano precedentemente i vasetti, così una volta pronta la confettura, si invasa, 
si chiudono i barattoli e si capovolgono su un tagliere di legno.
Una volta freddi si procede con la sterilizzazione, avvolgendoli in canovacci puliti e facendoli cuocere in acqua fredda fino ad ebollizione ed oltre, per 15 minuti.

‘Et voilà’ ecco la confettura d’uva!

Grazie alla Signora Maria per averci svelato l’arcano.

P.S. Se ve lo stesse chiedendo, sì, quello è l'unico barattolo di confettura ... disdetta...la prossima volta anche io 10 kg di uva!!!!

Grazie per le 100.000 visite!!!

30 commenti:

  1. Ciao deve essere proprio buona,mi domandavo se la sterilizzazione dei barattoli con la confettura dentro e' solo per quella di uva o e' per tutte le confetture?Baci ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Malida, la sterilizzazione va fatta con tutti i tipi di conserve fatte in casa per evitare il proliferarsi di patogeni quali botulino, salmonellosi, ecc. Ovviamente si fa sia per le confetture che per le conserve di verdure, è anch'esso un procedimento casalingo che però preserva gli alimenti anche dalle muffe e la nostra salute, che non è poco!
      Spero di esserti stata utile.

      Elimina
  2. Huuuuuuuummmmmmmmm... Que DELICIA!!!
    Beijos Márcia (Rio de Janeiro - Brasil).

    http://decolherpracolher.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. Fenomenale!!!! So che è un'ottima confettura, voglio farla in questi giorni! Grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, a saperlo ne facevo una quintalata, tu prendi esempio dalla signora Maria e fanne di più di 2.10 kg come me!!!

      Elimina
  4. Deve essere buonissima!!
    Bravissima Vale!!!
    Un bacione e buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen.....spero di non sentirmici male....eh eh eh...io abuso abbondantemente di confettura all'uva!!!

      Elimina
  5. ma ciaooo carissima che splendida ricetta mi scappa da ridere perche' se passi da me capisci il perche' ....simbiosi....
    volevo dirti che ho pubblicato ora il premio spero di aver fatto bene perche' io sono una frana col pc sto imparando piano piano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no dai anche tu stessa confettura?! Devo venire a sbirciare.....e sono convinta che avrai fatto tutto bene per il premio.....arrivooooo

      Elimina
  6. Buonissima!!!!
    Questa me la segno per la prossima volta perchè ho appena fatto un bel pò di barattoli di uva bianca. Grazie a mia mamma che me ne ha spedito ben 2 cassette, ho uva bianca che mi esce pure dalle orecchie!!! O.o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo sai che l'uva bianca mi ha sempre incuriosita...ma com'è?beh due cassette ti saranno usciti molti barattoli, beata a te, io pensavo di farne almeno due ed invece uno pieno che vedete in foto e uno a metà a 200 ml....grrrrr!

      Elimina
    2. A me piace più la nera, sinceramente... anche in versione marmellata. Ma capita più spesso quella bianca (ce la regalano a quintali, non scherzo.. a quel punto diventa improponibile, per me, andarmi a comprare quella nera!)

      Elimina
    3. beh in effetti hai ragione, ma mi chiedevo come fosse il sapore della bianca, mai assaggiata....devo rimediare? che mi dici?

      Elimina
  7. Se tu sapessi come mi piace....la trovo solo in Abruzzo (sì lo so potrei farmela...)e quando vengo dalle tue parti ne faccio scorta :)
    E ora? Via di bocconotti?
    Un bacio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, è una vera delizia. No con questa ci vorrei fare i ''celli ripieni'' che è un dolcetto abruzzese a sua volta, ti ricordi su Fb la discussione? A momenti morivo dal ridere....comunque la fine primaria sarà in questi dolcetti.

      Elimina
  8. confettura d'uva non l'ho mai assaggiata...mi sa che l'anno prossimo allora la provo pure io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì non puoi non provarla, per me è una vera droga.....

      Elimina
  9. è vero è un lavoraccio, ma sembra davvero buonissima! io non l'ho mai assaggiata ma appena trovo della buona uva nera la faccio di cierto!!! adoror fare le marmellate :D un bacione e grazie per aver condiviso questa ricetta così prezoisa con noi !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono contenta che vi sia piaciuta, ma guardarla solo per video non è la stessa cosa che metterne un po' su un cucchiaio a mo di Nutella e ficcarsela tutta in bocca.....so viziosa lo so.....l'anno scorso a momenti mi sentivo male per quanta ne ho mangiata.....

      Elimina
  10. ha un aspetto invitante!!
    grazie per la condivisione

    RispondiElimina
  11. Ciao , arrivo ora dal blog di Cinzia, quante belle ricette nel tu blo, questa marmellata e deliziosa. Ti seguo con piacere. Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Daniela, grazie per gli apprezzamenti, fanno sempre piacere, soprattutto in questo periodo un po' triste per me!

      Elimina
  12. Ciao sono elisa ho appena iniziato a preparare la marmellata di uva nera ed ho un dubbio:
    Volevo chiederti ma dopo aver effettuato la cottura dell 'uva con le mele ,quando passo il tutto al setaccio ,il liquido che viene fuori da questa cottura lo devo buttare oppure lo devo unire al resto che ho setacciato
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa, il liquido che ottieni è quello che va cotto una seconda volta per ottenere la confettura.
      Comunque ti metto il link della ricetta originale, magari ti risulterà più chiaro ;-)

      http://www.visitterredeitrabocchi.it/tempo-di-ragnata-la-confettura-duva/

      Ciao e grazie.

      Elimina
  13. Ciao sono ancora elisa scusa ma rileggendo il mio commento ho capito di essermi espressa male
    Riformulo :
    La frutta che ho cucinato(la prima volta) ha formato del liquido
    Devo prendere solo la frutta e passare oppure devo aggiungere anche questo liquido ?
    P.s. Sono entrata nel sito ma la congettura duva nn la trovo
    GRAZIE ANCORA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti preoccupare Elisa, quando vuoi, tutti i consigli che ti servono. Comunque sul link che ti ho messo nella risposta sopra, ti rimanda direttamente alla confettura d'uva, se vuoi una spiegazione ulteriore. Nessun disturbo... MAI! Felice di potervi aiutare!
      Un abbraccio

      Elimina
  14. ciao sono Mary :) sarà sicuramente buonissima xD
    vorrei sapere se le mele devono essere anche sbucciate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami Mary se ti rispondo solo ora, accidenti, scusami davvero.
      Le mele sbucciate sì, per qualsiasi altra info chiedi pure!

      Elimina