Una Fetta Di Paradiso: Strudel Con Mele Annurca E Frutta Secca Mista [Senza Uova]

domenica 15 novembre 2015

Strudel Con Mele Annurca E Frutta Secca Mista [Senza Uova]

Ho voluto usare una mela finora a me sconosciuta. 
La Melannurca campana è considerata la regina delle mele.
Hanno questo bel colore rosso dato dall'esposizione al sole di 10-15 giorni. Ne esistono di due varietà, una aspra dai colori striati giallo-verde,  e una più dolciastra dal colore rosso.
Io userò la seconda per questa ricetta e vi meraviglierò ... non ci credete? E allora provate!


Ingredienti Per La Base:

200 gr farina di grano duro
100 gr farina integrale di avena
100 ml sciroppo d'acero
50 ml acqua oligominerale naturale
2 gr sale rosso delle Hawaii

Per La Farcitura:

2 mele Annurca
50 gr farina di mandorle
50 gr mandorle tritate
20 gr gherigli di noci
50 gr uva passa
50 gr mirtilli rossi secchi
1 cucchiaino cannella in polvere
50 ml miele d'acacia

Per Guarnire:

50 ml panna fresca
30 gr mele disidratate

Procedimento:

Unire gli ingredienti della base in un recipiente.
Mescolare prima con una forchetta, poi procedere a mano, fino a formare una palla liscia e compatta.
Farla riposare a temperatura ambiente per 20 minuti. 

Lavare e tagliare a cubetti le mele (lasciando la buccia)


Unire in un recipiente la frutta secca e la farina di mandorle

Aggiungere il miele d'acacia
mescolare e far riposare 5 minuti.

Stendere l'impasto di 4 mm circa sulla carta forno, farcire al centro con il ripieno, e con l'aiuto della carta forno arrotolare su se stesso il rotolo, facendo capitare i lembi laterali sotto.
Creare dei piccoli tagli in superficie o dei piccoli spioncini.
Infornare a 180° per 35-40 minuti.

Sfornare e far raffreddare su una griglia.

Spolverizzare di zucchero a velo


Per i più golosi (alias mio marito),
 montare la panna e decorare con scagliette di mele disidratate


Con Questa Ricetta Partecipo Alla Raccolta De
La Cultura Del Frumento


Eventi tragici negli ultimi giorni, hanno colpito noi europei, hanno colpito la libertà, ragazzi ai concerti, allo stadio, ai ristoranti, una popolazione distrutta, si contano i morti, i feriti, sparatorie, immagini forti, crude, scene di guerra, lacrime, tante lacrime nel vedere l'impotenza delle persone, l'attacco all'Europa, non solo alla Francia, io italiana, sono distrutta ed infelice e vicina ai fratelli francesi.
Un duro colpo inferto ai nostri cuori.
Ci dicono di non rinchiuderci, di non avere paura, di non fare il loro gioco, di continuare a vivere ... sì, continueremo a vivere, ma con consapevolezze diverse, con diffidenza, con il cuore in frantumi.





Continuiamo a vivere, a pubblicare, a sperimentare, con il pensiero altrove.

20 commenti:

  1. IL MIO PENSIERO E' COME IL TUO, NON CI SONO PAROLE PER ATTI COSI' ATROCI, COME FACCIAMO A VIVERE TRANQUILLI SENZA PREOCCUPARCI PER I NOSTRI FIGLI SOPRATTUTTO????
    CHE DOLCE STRAORDINARIO , ME LO SEGNO PERCHE' MI PIACE DAVVERO TANTO!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabri un dolce fuori dagli schemi e del tutto casereccio.

      Elimina
  2. Tesoro mi unisco a te e il mio pensiero va alla Francia e agli ultimi tragici eventi..ma non dobbiamo mai farci prendere dalla paura e sperare nella pace.
    La tua ricetta è sublime e non sai come mi terrebbe compagnia stasera con un caldo tea :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai pensavamo di tornare a Parigi, magari in questa primavera, io l'adoro.

      Elimina
  3. Non dovremmo farci prendere dalla paura, ma anche se diciamo di non averne in fondo al nostro cuore di paura ce n'è e anche tanta.
    Il tuo strudel fa scordare questi momenti bui ed incerti in cui viviamo e ci dona tanta dolcezza. Grazie per la ricetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Dani, in fondo si la paura c'è ma sarà più forte la voglia di vivere.

      Elimina
  4. Mi associo al tuo pensiero....
    Questo strudel deve essere molto delizioso con quel ripieno goloso ! Un abbraccio e andiamo avanti !

    RispondiElimina
  5. Qua mi prendi per la gola cara, sono una fans scatenata degli strudel, e questi tuo è golosissimo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho trovato molto buono e veloce e soprattutto sano e leggero ;-)

      Elimina
  6. Adoro lo strudel! È uno dei miei dolci preferiti! E mi fai venire in mente che nel blog non ho mai pubblicato la mia ricetta...mi piace questa tua versione con il miele 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora aspetto la tua versione, so che non mi deludere!

      Elimina
  7. che goloso questo strudel! nemmeno io ho provato questa varietà di mela ma sono curiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho trovata molto buona, perfetta per cottura, mantiene la consistenza

      Elimina
  8. Ciao Vale :) Amo lo strudel, classico e in tutte le varianti, dolce o salato.. insomma, è qualcosa che mi conquista sempre! La tua versione mi piace molto, deve essere buonissimo! Un abbraccio, buona serata :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, diciamo che è stata una scoperta, accostamento sapori e consistenze.
      Un abbraccio

      Elimina
  9. Ho provato le mele annurca proprio nella loro terra a Napoli e mi sono piaciute tantissimo, ora alle volte le ho viste anche qui da me, ma non le ho mai prese......ora con il tuo meraviglioso strudel ho un valido motivo!!!
    Condivido il tuo pensiero per i tragici fatti di Parigi, andiamo avanti, ma il pensiero non può non andare a quelle povere persone che non ci sono più ......
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che progettero' qualche altra ricetta con questa meravigliosa mela ;-)

      Elimina