Una Fetta Di Paradiso: Ricetta Mio Contest Fuori Gara:Pupa e Cavallo

lunedì 17 settembre 2012

Ricetta Mio Contest Fuori Gara:Pupa e Cavallo


So che sto anticipando un po’ i tempi, ma l’unico dolce che ricordo guardassi fare da mia nonna era sotto il periodo pasquale, di solito il giovedì santo. Secondo la nostra tradizione abruzzese, di solito le nonne, appunto, confezionano per i nipoti maschi e femmine, la pupa e il cavallo, altro non sono che dei biscottini giganti a forma di donna e di cavallo appunto, con al centro del ventre un uovo sodo, simbolo di fertilità, serenità e prosperità. Ricordo che mia nonna li preparava all’epoca per me, mio fratello e mia cugina allora 5enne ed io rimanevo estasiata dalla velocità delle mani di nonna mentre a mano libera dava forma a queste creature bizzarre ma tanto colorate. La parte più bella, ricordo, era quando prima di infornare mi faceva aggiungere granella e perline colorate di zucchero sulla gonna della pupa e sulla groppa del cavallo, e lei sorrideva e mi indicava come fare, io allora avevo 10 anni, ma già mi divertiva e mi soddisfaceva aiutare nonna e decorare i dolci…  Così per la domenica di Pasqua noi nipoti, allora solo 3, poi arrivarono altre due cugine e un cugino, avevamo tutti le nostre pupe e i nostri cavalli, confezionati su vassoi di cartone e incellofanati ed infiocchettati come regalo di Pasqua…altro che uova di cioccolato, quelli sì che erano dolci della tradizione. Ricordo che facevo a gara con mio fratello a chi ne inzuppava di più nel latte la mattina di Pasqua…bei ricordi!
Così, anche se fuori gara, perché organizzatrice del contest, voglio comunque mostrarvi la ricetta dolce di nonna, sperando che lei da lassù sia contenta di avervela proposta. Unica differenza è che io ho usato degli stampi apposta, perché a mano, vi giuro, erano delle cose inguardabili J .
La Pupa E Il Cavallo
Ingredienti:
150 gr burro morbido
60 gr latte
1 uovo
1 tuorlo
125 gr zucchero
1 scorza di limone
un pizzico di sale
350 gr di farina 00
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
Per decorare:
2 uova sode
Codette e perline colorate

Procedimento:

Fate la fontana con la farina e il pizzico di sale, al centro mescolate il burro con lo zucchero, aggiungete il latte poco alla volta e le uova. Mescolate raccogliendo la farina dai lati, aggiungete il lievito e la scorza di limone. Se vedete che l’impasto è umido aggiungete altra farina, fino a quando otterrete una palla soda. Fate riposare il frigo per mezzora. Poi ricavate con la frolla delle figure, una pupa e un cavallo a mano o con gli appositi stampi. Ricavate delle strisce di frolla con cui attornierete le uova sode sul dorso e sul ventre della pupa. Decorate con perline e codette ed infornate nel forno preriscaldato a 180° per 30/40 minuti, o finché non si dora la superficie. Fate freddare e assaggiate.

 
 
 

 

 

4 commenti:

  1. ogni volta dico che mi faccio dare la ricetta da mia zia e mi scordo! devo provare a fare la tua! devono essere ottime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Eva, lo sono!!!!Soprattutto inzuppate nel latte :-)

      Elimina
  2. Con questi dolci mi hai ricordato quelli che la mia nonna preparava per Pasqua a me e mio fratello :D
    Devo veganizzare la ricetta ;) e voglio partecipare al tuo contest ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veganizza veganizza !!!
      Ti aspetto nel contest, allora! Ci conto!
      Un abbraccio,
      Vale

      Elimina