Una Fetta Di Paradiso: Pane Casereccio Integrale Alle Olive E Ai Semi Misti

martedì 29 dicembre 2015

Pane Casereccio Integrale Alle Olive E Ai Semi Misti

Ultimo post del 2015 amiche mie.

Non so se gioire per questo anno che scivola via, che tutto sommato, tra alti e bassi, mi ha vista combattiva e guerriera come sempre.
Uno tende sempre a fare la lista dei buoni propositi per l'anno che arriverà di li a breve, tendenzialmente sento di andare contro corrente e fare invece, un resoconto dell'anno che tra 48H si concluderà. 

I buoni propositi del 2014 non sono stati tutti centrati, ma ho fatto del mio meglio per non soccombere.
 Prima di tutto non mi sono voluta accontentare, modificando aspetti del mio carattere che ora mi vanno più a genio, ho così potuto conoscere di quanta forza e determinazione è fatta la mia indole e sono rinata, caratterialmente parlando.

Ho avuto la fortuna di accogliere nella mia vita un bel gruppo di amici con cui confrontarsi e divertirsi e questo non è scontato, ma grazie a loro la nostra attesa ha assunto un sapore diverso.

Dal punto di vista delle aspettative, beh quelle ci sono sempre state, ma da quest'anno con meno enfasi, della serie se avverrà avverrà, non lo voglio a tutti i costi, va bene anche senza.
Sento di avere una vita completa, e arrivare a questa conclusione è per me un grande traguardo.

Dal punto di vista dell'altro mio sogno, non mollo, se ve lo state chiedendo, non so quando e non so dove, ma prima o poi aprirò una mia pasticceria, anche una piccola puteca (bottega), ma ce la farò.
Nel frattempo rimbocco le maniche per trovare un lavoro che mi faccia fare la giusta esperienza nel campo, vista la recente prova andata male (ma di questo parlerò un'altra volta).

Dal punto di vista della famiglia beh sento di ringraziare quella Fede che mi ha tenuta salda quando per circa 35 lunghissimi minuti della mia esistenza ho rischiato di perdere una delle persone a me più care.
Ecco la ringrazio perché non mi ha fatto inciampare e cadere, sono rimasta ferma, immobile e incredula, sì, ma fortemente convinta che non potesse andare a finire così.
Perciò ringrazio la mia Fede, sì, la ringrazio. 

Il 2015 starà anche per finire ma grazie ad esso sono diventata la persona che sono ora, perciò grazie 2015 e buon ingresso 2016.
Il mio augurio è che anche voi possiate gioire nel salutare quest'anno che volge al termine ed accogliere il nuovo con la gioia nel cuore.

Io lo faccio dedicandogli questa ultima ricetta, un pane che mi ha letteralmente travolta per la lunga preparazione, ma che mi ha riempita di soddisfazioni e complimenti perché al taglio e alla prova assaggio i commensali non credevano fosse, concedetemi l'accezione, 'farina del mio sacco', ma che fosse acquistato al panificio.





Ingredienti Per Il Lievitino:

150 gr farina Manitoba
150 gr farina di frumento integrale
66 gr lievito madre secco
300 ml acqua naturale

Procedimento 1° Impasto:

Con l'aiuto della planetaria unisco gli ingredienti e con il gancio a spirale impasto finché tutti gli ingredienti formino una palla soda.
Faccio lievitare, poi, coperto nel forno spento per 2 ore.

N.B. Ho impastato due lievitini distinti, perché in uno ci ho poi aggiunto le olive miste e nell'altro i semi misti, creando così 2 pagnotte.
Nel recipiente blu c'è la versione alle olive.



 Ingredienti Per Impasto Da 1,6 kg cada uno:

lievitino di cui sopra
300 gr acqua + 50 gr acqua a temperatura ambiente
700 gr farina (di cui 350 gr di farro integrale, 100 gr integrale di frumento, 200 gr Manitoba)
100 gr olive miste tagliate a rondelle
(nell'altra pagnotta 60 gr semi misti per panificazione) 
30 gr sale fino
40 gr olio extra vergine di oliva

Procedimento 2° Impasto:

Sempre nella planetaria, ma potete procedere anche sul piano lavoro a mano, ho sciolto il lievitino lievitato con la prima parte dell'acqua naturale. Aggiungo le farine e le olive.
Faccio riposare per 1 ora.
Per la 2a pagnotta aggiungo invece i semi misti.

Impasto di seguito nella ciotola aggiungendo la seconda parte di acqua e il sale, tirando i lembi dall'esterno verso il centro.
Qui ho proceduto dentro il recipiente a mano.

Aggiungo l'olio continuando ad impastare seguendo lo stesso procedimento dei lembi.
Quando il panetto diventa sodo e liscio, lo lascio lievitare fino al triplo, coperto e in luogo tiepido (sempre nel forno spento) per circa 3 ore.

Procedo allo stesso modo per la seconda pagnotta ai semi misti.



Trascorse le 3 ore, riprendere ogni impasto, e fare delle serie da tre pieghe a libro, sul piano da lavoro.

Foderare due colapasta con della carta da forno, cospargere di semola e mettere i panetti, ognuno dentro ad un scolapasta, lasciando lievitare in luogo tiepido per una notte intera (io circa per 15 ore). 

Il giorno seguente accendere il forno a 240°.
Sulla teglia cospargere della semola.
Ribaltare dal colapasta la forma del pane, incidere con una lama, infornare inserendo dei cubetti di ghiaccio in un tegamino all'interno del forno.
Cuocere alla massima potenza per 30 minuti., poi abbassare la temperatura a 200° per i restanti 30 minuti.
Negli ultimi 10 minuti, aprire lo sportello del forno ponendo nell'intercapedine un forchettone di legno.


A fine cottura far raffreddare su una griglia, coperto da un telo di lino. 
Le info per la lavorazione e la lievitazione l'ho estrapolate da questo blog.

N.B. Ho conservato una parte delle pagnotte avvolte nei teli di lino e sono durate fragranti per 5 giorni.

Un'altra parte le ho tagliate a fette e conservate nelle bustine alimentari nel congelatore.
Fatte rinvenire a temperatura ambiente erano ancora fragranti.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di #Panissimo37


27 commenti:

  1. Mi dispiace per tutto quello che hai passato e desidero per te che il Signore possa continui a benedirti e a darti la forza necessaria per affrontare ogni cosa nei migliori dei modi. Spero che l'anno che verrà che ti possa portare tanta pace e serenità di cuore a te e alla tua famiglia e che il tuo grande desiderio si avveri e magari un giorno casuale potrei arrivare ad entrare nella tua piccola o grande bottega. Sei forte Vale ! Un grande abbraccio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'augurio che me lo prendo e lo conservo in tasca per i momenti down che mi aspetteranno ma che affrontero' sempre al meglio.

      Elimina
  2. Oh, dimenticavo, il pane è favoloso, complimenti ! Buona serata e a presto !

    RispondiElimina
  3. Così mi piaci, forte e combattiva!! E ammiro anche la positività, brava!!
    Anch'io preferisco guardare alle cose belle che sono passate, anche se a volte è difficile, ma bisogna sempre guardare il bicchiere mezzo pieno... anche per l'anno che sta per cominciare!
    Ci credo che i commensali pensavano fosse un pane preso in negozio, visto così è bello, quindi mi fido della loro parola sulla bontà ;-)))
    Bacioni e un felicissimo 2016 a te e alla tua stupenda famiglia, con l'augurio che tutti i tuoi desideri possano realizzarsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefy questo anno non poteva finire meglio con delle pagnotte così.

      Elimina
  4. Che bello il tuo nuovo blog, non potevi inaugurarlo con ricetta migliore..questo pane deve avere un profumo inebriante ed irresistibile :-) Mi auguro che il 2016 sia x te l'anno della svolta e che i tuoi desideri possano avverarsi <3 Te lo meriti <3
    Ancora tantissimi auguri a te e alla tua famiglia <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anno della svolta non so, ma come ogni anno ci lavorerò su e mi auguro che sarà pieno e ricco come quello trascorso.

      Elimina
  5. Combattiva sempre.....il pane lo ricordo molto bene. ...gnam gnam

    RispondiElimina
  6. Buongiorno Valentina e buon anno. Incantata da questo pane che sembra di sentirne il profumo...
    Un abbraccio e a presto, Lorena

    RispondiElimina
  7. P.s.: mi sono iscritta nuovamente tra i tuoi lettori perchè non so come mai non c'ero più (e infatti non ti vedevo nella lista dei blog che seguo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lory, sia per le parole che per l'iscrizione.

      Elimina
  8. Ciao Vale, metti il banner e vieni da me!!!!
    inserisci pure, in fin dei conti sono due giornetti!!!!
    dai dai dai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sandra, domani te lo porto...grazie ♡♡♡♡♡

      Elimina
  9. proprio un gran bel pane bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una faticata ma una soddisfazione senza pari ;-)

      Elimina
  10. Complimenti Vale, bellissimo e perfetto questo tuo pane, bravissima!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, un esperimento davvero ben riuscito!

      Elimina
  11. Auguri dolcissima amica che il tuo 2016 possa essere pieno solo di cose belle !!!QUESTO pane è una favola sei stata grandiosa!!!! Baci e un grosso abbraccio!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cinzia u augurio che giro anche a te, e a voi tutti! Dio solo sa quanta di quanta quiete abbiamo tutti bisogno! <3

      Elimina
  12. mmm Vale...adoro il pane così!
    bravissima
    e tanti auguri di buon anno!

    RispondiElimina
  13. Non so resistere al pane!Croccante, soffice, unico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici io un pane così casereccio lo adoro ad ogni morso!

      Elimina
  14. un capolavoro Valentina! stupendo, stupendissimo.
    grazie tesoro per averlo portato da me.
    Sandra
    p.s. non cambiare mai, capito?, mai mai mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sandra, nn ci penso proprio, tranquilla! E grazie, sei un tesoro!

      Elimina