Una Fetta Di Paradiso: Sultana Cake, Ovvero Torta Con uva

mercoledì 6 novembre 2013

Sultana Cake, Ovvero Torta Con uva

Oggi vi propongo una ricetta autunnale perché vede l’uso della frutta autunnale per eccellenza: l’uva. Per chi non se ne fosse accorto in queste giornate così calde e piene di sole, l’autunno è entrato da oltre un mese, e finora gli ho dedicato poche ricette in suo onore, è pur sempre una delle stagioni che amo.

La ricetta l’ho ripresa da questo sito, ho apportato poche modifiche.




Sfondo: carta regalo Star.

Ingredienti:

3 uova grandi 
150 gr zucchero di canna
4 cucchiai olio girasole
30 gr burro
5 cucchiai latte
200 gr farina 00
½ bustina lievito dolci
2 cucchiaini essenza limone
50 gr nocciole tritate
150 gr uva fresca bianca

Dopo 15 minuti Di Cottura:

20 gr zucchero di canna
q.b. acini uva bianca

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180° e foderare uno stampo da 22 cm con carta forno.
Unire in un mixer le uova con lo zucchero, aggiungere poi il burro, l’olio, il latte e l’essenza di limone. Aggiungere la granella di nocciole.
La farina e il lievito, mescolare con pochi pulse.
Togliere le lame, aggiungere l’uva e mescolare.
Versare il composto nello stampo ed infornare per 55 minuti.
Dopo 15 minuti (occhio al timer) aggiungere gli acini di uva e lo zucchero in superficie,
 e terminare la cottura.
Sfornare e far freddare su una griglia.

Spolverizzare con zucchero a velo.

Con Questa Ricetta Partecipo Al Contest Di Beatitudini in cucina

24 commenti:

  1. Mi piace questo contrasto di consistenze!
    Come rimane l'uva, dopo averla cotta?

    RispondiElimina
  2. Ma sai che ne ho fatta una simile ma con le pere? Dovrebbe essere buonissima!

    RispondiElimina
  3. Ottima ricetta, strano che dopo 15 m si aggiungono gli acini e lo zucchero! Mi hai veramente incuriosita!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. difatti, anche io credevo che aprendo il forno si afflosciasse l'impasto, e invece resta bello sodo, e l'aggiunta di acini e zucchero ad inizio cottura conferisce un sapore caramellato alla torta impeccabile e la cottura non ne risente affatto, difatti dalle foto puoi notare che è bello alto!

      Elimina
  4. Bellissima questa torta, mi piace con l'uva dentro :)
    Un bacio

    RispondiElimina
  5. Spettacolare la tua "Sultana", non potevi dargli nome più azzeccato!!
    Brtavissima Vale!!
    Un bacione e a presto
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sultana credo sia il nome del tipo di uva usato....

      Elimina
  6. Ma che bella e buona! Mi piace! Non conoscevo questa ricetta! Bacioni Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì un'ottima variante alle solite torte di frutta!E mi ha anche fatto fare un'ottima figura....l'ho regalata ed è stata molto gradita!

      Elimina
  7. Bella l'idea degli acini a quasi fine cottura, così rimangono belli croccanti. Ciao Leo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà vanno aggiunti ad inizi cottura :-) però sì restano comunque belli sodi!!

      Elimina
  8. Ne vorrei una fetta proprio ora!!! Mai assaggiato un dolce così, diversa dalle solite torte, mi piacerebbe molto provarla ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto buona davvero, dal gusto particolare, anche grazie alla granella di nocciole

      Elimina
  9. Ho fatto un dolce simile.... Una delizia, brava!!!

    RispondiElimina
  10. Bellissima torta, grazie per la ricetta, aggiunta ai partecipanti!!

    RispondiElimina
  11. questa e' proprio da fare!e' una buonissima torta!

    RispondiElimina
  12. ciao Valentina!=) complimenti per il tuo blog è veramente un paradiso!=)
    mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi! se hai voglia di ricambiare e non perderci di vista a me farebbe davvero molto piacere!=)
    a presto vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, benvenuta cara, resta quando vuoi, passo anche io tra un attimo!

      Elimina