Una Fetta Di Paradiso: "Colpa Delle Stelle" E Un Gelato Dal Tono Dolce-Amaro

venerdì 12 settembre 2014

"Colpa Delle Stelle" E Un Gelato Dal Tono Dolce-Amaro

Domenica sera, durante una delle nostre passeggiate pomeridiane, io e mio marito siamo arrivati in una cittadina vicino la nostra Pescara, di nome Montesilvano, dove c'è una multisala che da fidanzatini frequentavamo quasi ogni week end e in cui non tornavamo da anni. Decisi di farci solo un giretto, siamo entrati. Giorni prima mi ero imbattuta nel trailer di "Colpa delle stelle" ed ero rimasta curiosa da ciò che avevo visto in tv, ma delusa quando, andata al multisala vicino casa, non lo avevo trovato in proiezione. Così quando mi sono ritrovata davanti ai botteghini di questo multisala e alzando lo sguardo ho visto la locandina di questo film, ho iniziato a saltellare come una bimbetta e mio marito, inteneritosi, mi ha portato a vederlo.
Non è la prima volta che guardo un film tratto da un romanzo, ancora prima di averlo letto, e di innamorarmene perdutamente.
Vi lascio solo immaginare la scena, mentre il film era in proiezione, per quanto ne ero affascinata, come ascoltavo una frase che mi entrava dritta al cuore me la appuntavo sul cellulare, una 'piccola scrivana paranoica', a detta di mio marito ^_^ ... quanto lo amo!
 
Il film è stato WOW!
 
Una storia toccante ma al contempo romantica e con quel filo di ironia con cui, a volte, la vita si beffa di tutti noi e lo fa con quella accortezza e spontaneità, caratterizzata anche dagli animi dei due protagonisti. Un film che mi ha fatto riflettere, sorridere, sognare, innamorare, piangere e ancora riflettere, un film che consiglio a  tutti voi di vedere e leggerne il romanzo. Leggerò anche l'altro testo scritto da John Green perché secondo me merita davvero la nostra attenzione.
 
Sulle note di questo film/romanzo, vi dedico questo gelato, perché come è scritto in uno dei quadri della casa dei genitori di Augustus:
 
 "Se vuoi l'arcobaleno devi sopportare la pioggia".
 
  Mi capita sovente di guardare un ingrediente e vederlo sotto altre mentite spoglie, come in questo caso: ho trovato degli amaretti varietà morbida nella dispensa, ho acquistato un liquore a Gallipoli che il nome è tutto un programma "Mandorla Barocco", li ho così uniti, in un connubio dal tono, appunto, dolce-amaro.



Gelato All'Amaretto Con Liquore E Biscotti:

Ingredienti:
300 gr yogurt greco
80 ml latte parzialmente scremato
110 gr zucchero di canna
4 biscotti amaretto varietà morbida
80 ml liquore alla mandorla

Per Guarnire:

2 biscotti Amaretto

Procedimento:
 
Unire in un mixer lo yogurt, lo zucchero, il liquore e 3 biscotti.
Far freddare in frigorifero per un'ora.
Posizionare la gelatiera e versarci il contenuto al suo interno.
Far mantecare per 30 minuti.
A 10 minuti dalla fine, sbriciolare l'altro biscotto amaretto al suo interno.
Porzionare, aggiungere un cucchiaio di liquore e sbriciolare gli altri 2 amaretti sulla superficie.

La locandina :

 Il romanzo:

 

 


26 commenti:

  1. Ma sai che hai conquistato anche me con il tuo racconto,il tuo entusiasmo....io poi sono una romantica sognatrice per natura e cado facilmente in questo genere di cose......se vuoi l'arcobaleno devi sopportare la pioggia....ma quanto è vera questa frase.
    Ispirata da questa aurea positiva hai realizzato un gelato da gourmet lo sai ? complimenti lo trovo raffinatissimo.
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ketty, per le belle parole e per gli apprezzamenti.
      Questa frae è divenuta il mio 3° mantra, e ne sono molto felice. Mi da la giusta carica! <3

      Elimina
  2. Montesilvano lo conosco benissimo ci sono stata qualche anno fa! Ottimo il tuo gelato!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una cittadina molto carina, ricca di negozi e molto frequentata in estate per via del mare e della sua lunga costa. Inoltre qui ho molto bei ricordi, come questo che ho codndiviso con voi, il gelato, poi ne è stata un'ottima ispirazione ^_^

      Elimina
  3. Il film è davvero bello ma il libro è qualcosa di eccezionale!!!!!!..bellissimo davvero!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non me lo dire, già lo sto leggendo la seconda volta e mi sono così commossa nella prima lettura, davvero bravo questo scrittore!

      Elimina
  4. Grazie della dritta. Se lo proiettano ancora proverò a farci un salto.. altrimenti mi butterò sul libro.
    Buono anche il tuo gelato.. adoro il sapore dell'amaretto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici, io lo compro sempre e quando ce l'ho in casa ahimè dura davvero poco, tra dolci e bevutine assolute , eh eh eh, io e mio marito ne siamo davvero ghiotti!

      Elimina
  5. Deve essere buono il tuo gelato...brava! Il film non lo visto ancora..mi piacerebbe.ciao e buon weekend!

    RispondiElimina
  6. mi avresti quasi convinta, se non fosse che in questo momento non mi va di piangere, ho gia' versato troppe lacrime in questi giorni!!!Comunque io mi consolo con il tuo meraviglioso gelato!!!baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabry spero niente di grave....mi spiace....ma a volte, piangere per le emozioni suscitate da un film è una sorta di catarsi, di sfogo personale ecco, e secondo me fa bene all'anima!
      Comunque goditi il gelato con un bel sorriso perché è proprio buono!

      Elimina
  7. questa frase va scritta sui muri del mondo,grazie per le parole,le foto,la ricetta super golosa,un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te e per ogni tuo passaggio, mi emziono ogni volta!

      Elimina
  8. Non ho ancora la gelatiera , ma il gelato fatto in casa sicuramente è molto più gustoso. Da noi si mangia anche nel inverno e mi farebbe comodo farlo in casa. Per ora mi limito a comprarlo. Sicuramente molto delizioso !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eeeee Claudia, fatti regalare la gelatiera, credimi, è uno sfizio sia farselo che mangiarselo!

      Elimina
  9. Ciao Vale... sul film non ci troviamo... non sono una romanticona come te... ma sul gelato si, hai voglia se ci troviamo... deve essere buonissimo!!! Un bascione tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa sei di nuovo qui!!!!! Felice io di rileggerti, mia cara, presto passerò a farti una visitina! Baciotti!

      Elimina
  10. Che dolci che siete....poi mi hai proprio incuriosita con questo film ^_^
    Il gelato poi è da sballo :-D
    Brava Vale e buon we di sogni <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e detto da te, mi emoziona ancora di più, lo sai, dalla gelataia folle!!!! ^_^ ah ah ah scherzo!

      Elimina
  11. Mi hai doppiamente incuriosita e per il film e per questo spettacolare gusto di gelato!!!
    Sei un mito Vale!!
    Un mega bacio e buon fine settimana
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grazie Carmen, sei sempre tanto tanto cara! ^_^

      Elimina
  12. Ne ho sentito parlare e sono davvero curiosa di leggere il libro e vedere il film ... ora però mi hai fatto venire voglia anche di gelato!

    RispondiElimina
  13. Dolcissima! Spero di vederlo anche io e magari di leggere il libro anche se in queste storie mi sciolgo in lacrime senza alcun tipo di controllo.
    Quanto alla ricetta, yum! Che delizia deve essere! Tanti baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi con il tuo ormone a mille allagheresti tutto il cinema......^_^ tesoro.......io ci provo, lo sai, poi come va va, ma almeno posso affermare con totale convizione "c'ho provato!". Non arriverò mai a scrivere libri così, ma creare gelati e dolci è la mia passione, perciò vado avanti....eeeeee.......porto avanti anche l'altro progettino di cui tu sai!!!

      Elimina