Una Fetta Di Paradiso: Double Extra Dark Chocolate Muffin E La Fantasia Di Un Sogno

venerdì 30 gennaio 2015

Double Extra Dark Chocolate Muffin E La Fantasia Di Un Sogno

Così, un pomeriggio, tra acqua e neve, cielo scuro costeggiato di grigie pecore, musica di sottofondo a ricordare che ci sono, ricordi che tempestano la mente, il freddo che sento, è dentro o fuori me? 

Così, un pomeriggio in attesa del cambiamento, una provocazione continua dalla vita, è lei che detta legge o siamo noi, nelle nostre piccole esistenze?

Così, un pomeriggio smisi di pensare.

Cos'altro potevo fare se non darmi una coccola dalle sfumature del cioccolato, polveri in un catino, liquidi in un altro, un po' di voglia latente di quel dolce che nelle settimane passate cercai di omettere dalla mia esistenza, e così venne fuori lui, un concentrato di forza, di colore, di altruismo, di fantasia, un piccolo dono per un animo affranto, a tratti desolato, ma con tanta voglia di rivalsa.

Così, da un gioco di mescolate, è nato, è qui, nelle mie mani



Ingredienti Per 12 Muffin:

210 gr farina di kamut bio
50 gr cacao crudo amaro in polvere
1/2 bustina lievito per dolci
100 gr zucchero di canna integrale
2 gr sale rosa dell'Himalaya
175 ml latte di soia e riso bio
70 ml olio di girasole
1 uovo

5-6 cubetti di cioccolato fondente extra dark

Procedimento:

Come in una favola, svolazzando nelle quattro mura calde della vostra casa, giungete nel laboratorio dei vostri sogni, afferrate una ciotola, di quelle simili alle cucine professionali, color argento, fredda, solida e luccicante.

Volteggiando afferrate la farina, il cacao, il lievito, lo zucchero e il sale. Con movimenti fermi, ma fluidi, setacciate tutti i protagonisti nel cestello di cui sopra, e con una forchetta, mescolate con calma, colorando tutto di un fluido marrone puntellato di bianco.

In silenzio, prendete il latte vegetale, l'uovo, l'olio e versateli in una brocca, di quelle di ceramica decorata con fiorellini dai colori pastello, come se foste in una casa di campagna, affiancata da una stradina brecciata con lunghe staccionate bianche, a tornire giardini verdi ricchi di fiori e cavalli selvaggi che galoppano verso di voi.

Mescolate con la medesima forchetta, i liquidi, con l'accortezza di amalgamarli tutti tra loro, non vogliamo che si sentano soli e disgreganti.

Con un movimento deciso versateli all'interno dell' argentata ciotola e rimestate, calme, contando fino a dieci, immaginandovi tra un dondolio e l'altro di trovarvi sotto il portico di quella casa costeggiata, mentre sorseggiate una limonata fresca.

Così, in un batter baleno vi ritroverete tra le mani un composto marrone scuro, striato qua e la di venature bianche, dovete fare del vostro meglio affinché sia tutto omogeneo.

Ora, siete pronti a compiere la magia.

Versate con un cucchiaio il composto nei piccoli buchetti tondeggianti che diffonderanno calore e faranno crescere queste piccole meraviglie.

Adagiate in ogni cavità un pezzetto di quel cibo che gli antichi dèi ci tramandarono, anni or sono, senza fretta, poneteli nella stufa, calda, con la brace scoppiettante, e attendete la meraviglia del tempo che passa.

Circa 30 minuti per il miracolo della cottura.
Poco meno se sceglierete di aggiungere un po' di vento nella stufa.

Il momento tanto sognato è quasi giunto, con un canovaccio sfilate gli stampi dal forno, lasciateli raffreddare, non vogliamo scottarci le membra bramanti di tanta dolcezza.

Tic tac tic tac .... ci siamo quasi.




 Piccoli gesti per soddisfare il sogno tanto agognato, 


sfiliamone uno, srotoliamo la carta che lo avvolge in un caldo abbraccio, ancora caldo nelle nostre mani vogliose, avviciniamolo alla bocca,


 che brama, freme mordendosi il labbro inferiore, ecco, ci siamo quasi, quel gesto che ci espulse dal Paradiso è qui ed è nostro, il morso arde e scopre il desiderio, sulla mia bocca, si crogiola in gola, scende giù fin dentro l'esofago, chiudo gli occhi, lo sento, è caldo, soave, dolce ma un po' amaro, come la vita d'altronde.

Il primo boccone è andato, giù in gola ... e voi che aspettate ad addentare il vostro ?


Potreste anche gradire:
- deliziosi muffin al cioccolato;
- muffin nel cono;
- muffin cioccolosi.





30 commenti:

  1. Mamma mia....sono stupendi e abbastanza leggeri! Anch'io uso spesso i prodotti biologici! Bravissima Valentina! Buon fine settimana e baci!

    RispondiElimina
  2. che atmosfera dolce e romantica...
    mai letta tanta poesia in una ricetta, oltretutto devono essere fantastici questi muffin!!
    un abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai dove si trova il cioccolato la magia è nell'aria!

      Elimina
  3. una descrizione paradisiaca, mi sa di magico!!!!!Una delizia senza fine da provare, io non aspetto!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  4. mmm mamma mia che buoni!*_______*...tutti così cioccolatosi!*_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dentro, fuori, di lato, tutto parla di cioccolato!

      Elimina
  5. vale, che meraviglia di foto!! l'ultima è stupenda, davvero suggestiva. Brava amica amica mia!! Quanto ai muffin, yummy!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sere, ogni tanto ricompari, eh eh eh, sto cercando una ricetta americana...arriverò eh?

      Elimina
  6. Ma che delizia i tuoi muffin e sono anche moto leggeri. Non diciamo come li hai fatti, sembra raccontare una favola in modo scherzoso. Bello, bello !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scherzoso a tratti erotico, a detta di mio marito, che strabuzzava gli occhi mentre glielo leggevo.....ahahaha!

      Elimina
  7. Deliziosi, me ne mangerei uno subito! un bacio :)

    RispondiElimina
  8. Wow ho l 'acquolina in bocca.. Un racconto che farebbe passare la voglia di mettersi a dieta a chiunque. Ovviamente anche a me. Complimenti! Li proverò sicuramente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati io che dalla dieta ho dovuto tergiversare perché ero in astinenza cioccolato!!!

      Elimina
  9. Le tue parole hanno accompagnato la ricetta in modo suadente ed irresistibile..tanto che ho l'acquolina e la voglia trepidante di avvicinarne uno anche alla mia bocca..

    RispondiElimina
  10. Nooooo tesoro freddo dentro te...noooo ,spero che questa delizia ti abbia scaldata dentro e fuori ...io intanto sono svenuta.....un forte abbraccio e grazie

    RispondiElimina
  11. Ci sembrava di mangiarlo insieme a te :-) ...corriamo a comprare quello che ci manca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brave poi voglio leggere cosa in voi ha suscitato eh?

      Elimina
  12. Bello questo muffin, con un pizzico di sale rosa... anche io, quando ho bisogno di smettere di pensare, mi dedico alla cucina...

    L’angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .....io mi dedico alla cioccolata ma va bene anche la cucina eh eh eh!

      Elimina
  13. Che bontà questi muffins ^_^ ! Complimenti per ricetta e presentazione...sublime !Proverò a riproporre queste delizie in versione gluten free ...
    Mi sono unita con piacere al tuo blog e se ti va di passare dalla mia neo pagina io sono su scrignodidelizieglutenfree
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariagrazia benvenuta e grazie per essere restata. Ti raggiungo subito e aspetto la tua versione gluten free, cara!

      Elimina
  14. Mmm a dir poco sublimi e libidinosi questi muffins, una coccola che tutti vorremmo!!
    Siamo sicure che uno soltanto non basterebbe... Gnammi che voglia!!
    Un bacione e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti io ne ho dovuti spazzolare tre per sentirmi almeno un pochino appagata....ahahaha.....quando prende quella irrefrenabile voglia di cioccolato è impossibile resistervi.

      Elimina