Una Fetta Di Paradiso: Gelato Speziato Allo Strudel Di Mele Caramellate

lunedì 10 novembre 2014

Gelato Speziato Allo Strudel Di Mele Caramellate

Ho cercato di rivisitare un dolce classico austriaco, molto apprezzato in inverno, perché carico di frutta di stagione quale le mele ma anche ricco di alcuni ingredienti naturali quali l'uvetta sultanina. Dello strudel ho creato con la pasta brise delle mele caramellate, dando al dolce la giusta croccantezza in questa valle di morbidezza. Ma passiamo alla scelta degli ingredienti e alla lavorazione.

Primo Piano

Ingredienti:

3 mele renette  
(circa 325 gr pelate)
200 ml latte di riso e soia
200 ml panna vegetale
150 gr zucchero di canna
1 cucchiaino colmo di cannella il polvere
1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata

Ingredienti Per La Guarnizione:

20 gr pinoli tostati
120 gr uvetta sultanina
60 ml liquore Marsala
50 gr pasta brise

Ingredienti Per La Caramellizazione:

50 gr mele renette
2 gr cannella in polvere
2 gr zenzero in polvere
2 gr noce moscata
20 gr zucchero di canna
40 gr burro pomata

Procedimento:

Iniziare sciacquando l'uvetta sultanina sotto l'acqua corrente, strizzarla e metterla in ammollo nel liquore Marsala per circa 30 minuti.

Tostare i pinoli in un pentolino e triturarli grossolanamente con un cucchiaio.

Lavare, mondare e tagliare a tocchetti la mela renetta.
In un pentolino antiaderente unire i tocchetti di mela con le spezie, lo zucchero e il burro.
Cuocere fino alla caramellizzazione per circa 5 minuti.
Lasciare raffreddare.

Tagliare le altre mele renette 
inserirle nel boccale del frullatore, aggiungere prima il latte vegetale, frullando il composto per 2 minuti, affinché la frutta si riduca in poltiglia.
Aggiungere le spezie, lo zucchero e infine la panna vegetale.
Frullare per un altro minuto.

Posizionare il corpo macchina della gelatiera, con mantecatura al minimo, versare il composto di mele all'interno e lasciare mantecare per 35 minuti.

Nel frattempo dare la forma di mela alla pasta brise, cospargere di zucchero di canna e cuocere nel forno caldo a 190° sotto il grill per 3-4 minuti. Una volta cotto, lasciare raffreddare.

Quasi al termine della mantecatura del gelato, aggiungere metà quantitativo di uvetta sultanina ben strizzata dal liquore e metà dose di pinoli tostati.
A fine mantecatura del gelato alle mele, porzionare due, tre palline di gelato in una ciotola, cospargere con altra uvetta strizzata, pinoli e mele caramellate. 
Infine decorare con le mele caramellate di pasta brise.

Vi sembrerà davvero di assaporare uno strudel di mele classico ma con quel tocco di creatività in più.






32 commenti:

  1. Buonissimo questo gelato che sembra quasi una torta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì quella era l'idea, proporre una torta sotto forma di gelato, il sapore, poi, è ottimo....ne ho assaggiata una coppetta e quasi quasi facevo il bis, ma mi attendeva lo spinning e meno male, dico dopo!

      Elimina
  2. Una coppetta niente male. Molto deliziosa ! :) Buon inizio di settimana !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. speriamo che lo sia, mi aspettano giorni di fuoco, grazie Claudia!

      Elimina
  3. wowwwwwww!!!!!!!!!!!
    l'unica cosa che mi viene in mente da scrivere è... slurppppppp!!!
    bravissima, Vale!!
    un abbraccio e buon inizio di settimana, a me l'hai già addolcito!

    RispondiElimina
  4. quanto affonderei volentieri il mio cucchiaino in tale delizia!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sbrigati, fai ancora in tempo, l'ho messo a riposare nel congelatore....

      Elimina
  5. Davvero originale la tua ricetta ..brava! ciao e buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  6. Io il gelato lo mangerei anche a - 20° il tuo m'incuriosisce troppo, a me senza uva sultanina grazie...Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tatooooooooo.......ciao Anto.....l'uvetta è la morte sua nello strudel, quello che assaggiai ad INNSBRUCK era classico alle mele e ho ancora l'acquolina per quanto era buono, ma capisco che a chi non piace l'uvetta, si può tranquillamente togliere ed aggiungere, magari, un frutto di bosco secco, tipo mirtillo.....

      Elimina
  7. Adoro i dolci scomposti e rivisitati, a te è venuta davvero benissimo questa invenzione di strudel con gelato, golosissima e perfetta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, uno sperimento che mi è piaciuto moltissimo!

      Elimina
  8. wow, wow e wow, quando si dice essere creativi, senza parole!
    E' tradizionale e innovativo allo stesso tempo, sa di tepore ed è un gelato contemporaneamente..
    che dire, sei sempre sorprendente!
    Bacione

    RispondiElimina
  9. Non dirmi che non hai ancora messo via la gelatiera????? 6 FANTASTICA :-) e questo gelato è un sogno..che darei x assaggiarlo...ma la mia amichetta-sforna-gelati è in letargo quindi mi toccherà attendere..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora sì, Consuelo, ma solo perché sbrinando il congelatore e lasciandolo spento non sapevo dove metterla, conosci bene le sue dimensioni e sai bene che nel freezer classico non c'entra proprio :-( così l'ho salutato e lo rivedrò se Dio vuole l'anno prossimo!

      Elimina
  10. Le mele renette... il mio docente di diritto europeo le adorava, quando doveva fare un esempio di una qualche legge europea c'erano sempre loro di mezzo..mi stan simpatiche in modo particolare da allora! E per me che mangerei gelato tutto l'anno, questo è da non perdere...

    L'angolo della casalinga, ricette veloci e facili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non sono l'unica folle in rete, mi rincuoro Moni!

      Elimina
  11. Vale ma che coppetta golosa, è fantastica e tu sei unica, un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  12. L'idea del gelato con il ielo grigio e freddo di oggi mi frena, ma con questi sapori.... non resisto!! ^_^
    Meravigliosa proposta, armonioso incontro di sapori. Bravissima Vale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Erica....e che io al gelato non so rinunciare!

      Elimina
  13. Se potessi saremmo già dietro la tua porta...gnam gnam

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..ed io sarei qui ad intonare un canto natalizio e ad accogliervi!

      Elimina
  14. Ci sono tutti ingredienti che amo.... assemblati così, diventano un piatto irresistibile!!!
    Franci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, li amo anche io per questo ve li ho proposti! <3

      Elimina
  15. Ho un cucchiaio pronto per mangiare questa favolosa bonta'.....

    RispondiElimina
  16. un vero capolavoro del gusto, complimenti Lory

    RispondiElimina