Una Fetta Di Paradiso: Crostata Vegana Con Crema Al Limone e Mirtilli

sabato 24 agosto 2019

Crostata Vegana Con Crema Al Limone e Mirtilli

Ciao a tutti e buon sabato.

Non so cosa sia scattato in me, ma 3 giorni fa ho deciso di abbandonare la mia natura onnivora e dedicarmi alla comprensione e studio dell'essere una persona vegana, nel rispetto della natura e di ciò che mi circonda. La strada è tutta in salita, come in tutte le nuove esperienze di vita. Non so quanto tempo io impiegherò per questo nuovo stile di vita, non so dove mi porterà questa scelta nata da dentro il mio cuore e portata avanti da qualche anno, ma in maniera silente, finché non è sfociata prepotentemente nei giorni scorsi, soprattutto dopo lo sconvolgimento dell'Amazzonia che sta bruciando sotto i nostri occhi.

Un insieme di cose mi ha strattonato e fatto cominciare, senza vie di mezzo, senza lasciare poco per volta 42 anni di vita in cui ho mangiato di tutto, così, come si dice 'di punto in bianco'.
Mio marito ha sorriso, mia madre si è impanicata, mio padre non ha smesso di ridere e scuotere la testa e ancora non ho divulgato la novità al mondo esterno se non adesso con voi, ma poi è una notizia da divulgare? Una scelta di vita diversa da un'altra, per il proprio bene e per quello degli esseri viventi deve scaturire tanto clamore? Io non lo so, ma credo che ognuno possa decidere al meglio della proprio vita nel rispetto del prossimo che cerca di fare del proprio meglio della sua vita e di quella degli altri. Non trovate anche voi?

Io ho iniziato, ho molto da imparare, mi sto informando, leggo, guardo, cerco...e in questa manciata di giorni ho mangiato proprio bene, senza l'uccisione di nessuno.
Certo la difficoltà primaria mi arriva da casa, mio marito non ha seguito questo mio cambiamento, ma chissà, nel tempo, facendogli assaggiare qualcosina, si convertirà anche lui, mai disperare, il cambiamento può arrivare in qualsiasi momento.

Spero di non capitombolare troppo spesso e di riuscire nel mio piccolo a diventare sempre più attenta.

Intanto vi mostro cosa hanno creato le mie manine sante per il pranzo di oggi.
Ovviamente tutto completamente veg.

Senza filtri, questa mattina il sole faceva capolino e io ne ho approfittato per fare due scatti.

Ingredienti per uno stampo da 26 cm:

Per la frolla:

500 gr farina 00
210 gr zucchero
70 ml olio extra vergine di oliva
70 ml olio di girasole
110 ml acqua naturale
scorza 1/2 limone non trattato
1 bustine lievito per dolci

Procedimento:

In un recipiente riunire i liquidi, i due tipi di olio, l'acqua e la scorza del limone.
Mescolare.

In un altro contenitore unire la farina, lo zucchero e il lievito.

Versare lentamente iniziando ad impastare la frolla, prima con un cucchiaio poi a mano.
Formare il panetto e lasciarlo riposare in frigorifero per un'ora.

Trascorso il tempo, riprendere la frolla, stenderla su una piano di silicone o di carta forno, creare il diametro ideale per lo stampo. 
Io ho aggiunto una base di carta forno all'interno dello stampo, ma vi informo che la presenza dell'olio, come per il burro, fa staccare facilmente la frolla cotta dallo stampo.

Ho posizionato la frolla nello stampo e ho cucinato nel forno statico a 180° per 35 minuti circa.

N.B. Io non ho aggiunto carta forno e legumi secchi per creare la base per accogliere la crema, ho preferito lasciarla alta, ma voi potete farlo.

N.B. Con la parte che avanza ho creato una forma di limone per la copertura e dei biscottini tondi.
Ma ho lasciato cuocere nel forno solo per 15 minuti.

Ho sfornato e lasciato raffreddare su una griglia.

Per la crema pasticcera:

400 ml bevanda di avena
succo 1/2 limone non trattato
60 gr amido di mais
50 gr farina 00
70 gr zucchero
2 gr agar agar in polvere

Procedimento:

In un pentolino versare la bevanda vegetale, aggiungere zucchero e farine, agar agar e succo di limone.
A fiamma media iniziare a cucinare la crema mescolando per evitare i grumi.

Quando si addensa è pronta.

Come per la classica crema pasticcera, travasarla in un altro contenitore e coprire con pellicola alimentare.
Lasciare raffreddare prima di utilizzarla.

Quando tutti gli ingredienti della crostata sono freddi, procedere con il termine della creazione.
Quindi prendere un vassoio, cospargere un cucchiaio di crema per fermare la crostata sopra.
Farcire con la crema tutta la superficie della crostata.
Posizionare al centro la forma di limone di frolla.
Sui laterali io ho adornato con mirtilli freschi, lavati e asciugati.

In ultimo per dare un effetto più professionale, ma anche per proteggere la frutta, ho creato la gelatina con cui ho spennellato tutta la superficie.
Come ho fatto?

Ingredienti Gelatina:

200 ml acqua naturale
2 gr agar agar
40 gr zucchero a velo

Procedimento:

In un pentolino versare acqua, zucchero e agar agar.
Portare ad ebollizione, mescolando.

Spegnere il fuoco, far riposare qualche minuto e poi spennellare la torta.

E questo è il risultato di quanto scritto. di quanto la mia mente abbia creato per questo pranzo in famiglia.

Un gioco di forme per richiamare l'ingrediente interno alla crema e una pioggia di mirtilli freschi, frutta di stagione fresca e piena di nutrienti.

Spero che vi sia piaciuta, io mi congedo, fino alla prossima ricetta.

Buon week end miei cari.

Valentina

5 commenti:

  1. Una bella torta fresca al profumo di limone Brava! Buon weekend...a presto!

    RispondiElimina
  2. Ammiro tantissimo questa tua scelta e spero di cuore che anche tuo marito segua il tuo esempio. IO per qualche anno ci ho provato ma dovendo sempre cucinare 2 portate diverse, alla fine ho un po' abbandonato. Anche se non mancano i giorni completamente veg :-)
    La crostata è spettacolare e non sai come avrei voluto condividerne una fetta insieme a te <3
    Buona domenica <3

    RispondiElimina
  3. Io non riesco a seguire completamente una dieta vegana, anche perchè mio marito e non la segue, per cui ad ogni pasto sono sempre due portate diverse e non sempre ho il tempo.
    Ma torniamo alla tua crostata: stupenda e molto golosa. Bravissima ^_^
    Un bacio e buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
  4. Molto interessante sia la pasta con olio vegana che il ripieno

    RispondiElimina